ReGen progetta la città del futuro 100% ecosostenibile

ReGen

ReGen è un progetto che sta prendendo corpo nei pressi di Amsterdam per iniziativa di James Ehrlich, fondatore della società californiana RegenVillages. L’idea è quella di progettare una comunità completamente autonoma sia dal punto di vista energetico che alimentare. Ma vediamo quali sono i presupposti dai quali parte il progetto:

Il problema
Entro il 2050 la Terra sarà popolata da 10 miliardi di persone. Serviranno quindi nuove abitazioni e nuovi modelli di sviluppo per la comunità. L’acqua sta già diventando il bene più prezioso, ma crescerà anche la richiesta di cibo di qualità che cambierà non poco le nostre abitudini alimentari.

L’opportunità
Nei prossimi 30 anni le dimensioni delle classi emergenti raddoppieranno portandosi dietro un’enorme crescita di edifici realizzati secondo concezioni completamente nuove. Il cibo organico dovrà diventare un bene a disposizione di chiunque e non più sofisticata esclusiva per una elite.

La soluzione
Le abitazioni diventano eco-compatibili, con la produzione di energie rinnovabili e soluzioni per il riciclo dei rifiuti. Anche la produzione di cibo diventa indipendente con gli orti verticali.

Sul sito di inhabitat si può trovare una galleria fotografica di come sarà ReGen.

In particolare, il modello del nuovo eco-villaggio si fonda sui seguenti assets:
– case con energia autoprodotta
– produzione porta a porta di cibo organico
– sistemi di riutilizzo dell’energia e di storage di quella prodotta
– riciclo di acqua e rifiuti
– rafforzamento delle comunità locali
ReGen è organizzato su diverse piazze pubbliche dove si possono ricaricare le macchine elettriche. Le coltivazioni acquaponiche si sviluppano su strutture di diversi piani che in questo modo richiedono una superficie calpestabile molto inferiore. Il primo villaggio dovrebbe essere pronto in Olanda entro il 2017, ma la società ha nuovi piani d’intervento in Svezia, Norvegia, Germania e Danimarca. Lo scopo è di riportare questo modello anche in California dove le singole grandi fattorie non sono più funzionali ad affrontare situazioni d’emergenza.
Magdalena Valderrama Hurwitz e Eliot Hurwitz sono una coppia che perse la sua casa nel corso di un incendio divampato nella contea di Lake County lo scorso anno. E proprio sulla base di questa esperienza, stanno cercando di capire quanto l’esperienza di Regen sia importabile in California: “Vogliamo essere pronti ad affrontare eventuali nuovi disastri. Per noi una nuova forma di resilienza deve includere un nuovo modello di sviluppo con una comunità al posto di diverse singole case isolate e lontane una dall’altra”. Chissà che questa non sia la risposta a quanto stanno cercando; intanto ReGen Villages viene presentato alla Biennale di Venezia 2016.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *